Category: Alternative

Old Melody - Luigina Gaeta - Punto Di Vista (Vinyl, LP) download full album zip cd mp3 vinyl flac


Download Old Melody - Luigina Gaeta - Punto Di Vista (Vinyl, LP)
1990
Label: Studio M Recording - SRM 023 • Format: Vinyl LP • Country: Italy • Genre: Jazz • Style: Easy Listening

E in questi tre anni ci sono mancati, terribilmente. Quanto somiglia l'arte a quello che fa un funambolo? Ma sempre cercando, sempre correndo, senza fermarsi mai, per scoprire ogni volta un nuovo limite ed il modo per superarlo www. In coppia con Morgan, Megahertz si occupa dei sintetizzatori, basso elettrico, dei cori e del theremin, strumento che pochissimi sanno suonare in Italia.

Una nazzo km. Hanno sick2 gmail. Organizza concerti benefit a sostegno info liveclub. Se le sono di solito accompagnati da visite di tracce ti suonano familiari, non sei pazzo. Solide armonie, due minuti di energia e potenziali numeri uno sono le prerogative dei loro brani, resistenza infinita, forti emozioni e ballo incontrollato sono quelle dei loro live set!!

Signore delle cime: celebre canzone di Bepi de Marzi tradizionalmente cantata anche dai cori alpini. Canzone di Natale: brano natalizio del Maestro Menichetti. Quam Dilecta significa "che bello, che diletto, che piacere". E' un risultato fortemente evocativo, stratificato e complesso. Eppure estremamente cinetico e dinamico, capace di far muovere teste e cuori. I Nashville Pussy vengono da Atlanta. Alle origini la band era composta dalla coppia sposata Blaine Cartwright e Ruyter Suys, nati dalle ceneri dei Nine Pound Hammer nel La cult-band del British Blues!!!

Il tempo non passa invano per i grandi musicisti. I NBZ sono un'incredibile band, punto d'incontro tra la grinta del r'n'b e la passione del blues, shakerate dall'irruenza del punk: ovvero quella miscela celebrata nel leggendario Live at Marquee di vent'anni fa.

At just 26, Lage has taken the world of jazz guitar by storm. Saranno per la prima volta disponibili per l'Italia a Febbraio! Dalle stelle agli abissi, andata e ritorno. Really strong stuff. Just listened to the whole thing and enjoyed every moment. Gli O. Il tour mondiale degli O. Difficilissimo era il compito di bissare quel tipo di successo e questo spiega in gran parte l'enorme attesa che suscitava tra i fan questo Omnivium.

Forse entrambe le opzioni, anche con il senno di poi, risultano ora alquanto improbabili. Per il momento si tratta di un'occasione persa LP) entrare nelle leggenda, anche se con grande, grandissimo stile. Gli OAK nascono nell'ottobre su iniziativa di Jerry Cutillo, compositore e polistrumentista romano, che cerca di fondere percorsi inediti e creativi di rock etnico-sperimentale con la contemporanea rilettura della musica dei Jethro Tull. Folk, solo musica folk, alla fine. Questa pietra miliare ha consentito agli ONSLAUGHT di portare la loro musica in tutto il mondo, partecipando a numerosi festival e tour, portando il monicker della band alle vette delle classifiche.

Membri: A. Sound Nervoso e senza fronzoli con ritornelli che canterai fino a dimenticare il tuo nome. Finalmente, iniziamo a scoprire "HERE"! Di seguito vi riportiamo delle anticipazioni e i doverosi ringraziamenti ma prima una notizia importante: Vi aspettiamo tutti a sentirci e vi faremo ascoltare i nuovi pezzi: tutti, dagli strappamutande a qualche riffone elettrico.

Trainato dal portentoso talento di Angie Rance, alle prese con fisarmonica e tromba simultaneamente. Una chicca unica per gli amanti del genere. Un contrabbasso, una voce, qualche ora buca e la voglia di sperimentare.

Da questa sessione di improvvisazione giocosa nasce un primo video, caricato su youtube quasi per scherzo. D Terminato il tour estivo, i Patois Brothers si dedicano alla registrazione del loro Info bonaventura. Il CD ripropone atmosfere che caratterizzarono le tematiche musicali dell'album del debutto intrenazionale di PFM. A Ghost ripropone la scaletta originale tra cui la versione UK di Celebration e lo strumentale Old Rain, nato all'epoca direttamente in studio e mai eseguito dal vivo prima d'ora.

Suggeriscono la disperazione data dalla tossicodipendenza, si infuriano di fronte all'angosciante potere che si usa dare per scontato. Venite ad ascoltarlo. I Protomartyr, gruppo post-punk di Detroit, ha da poco pubblicato il quarto album in studio e annuncia il suo arrivo in Italia. Why Does It Shake? Uno spettacolare tributo a P!

Unici in Italia a proporre questo tributo, i PINK Deluxe portano sul palco un vero e proprio spettacolo completo di coreografie, corpo di ballo, cambi d'abito e coristi live! Oltre ad essersi esibiti in tutto il Libano, in Germania, Uk, Francia e.

Ramin Bahrami, tra i massimi interpreti del compositore tedesco. Il loro primo lavoro " Per la via di casa", registrato tra teatri occupati e appartamenti, in collaborazione con Roberto Cammarata Garrincha Dischi li ha portati in tour per oltre due anni. A un anno e mezzo di distanza dal disco d'esordio e con diversi riconoscimenti alle spalle candidatura Targhe Tenco, menzione speciale Arezzo Wave Festival, Musicultura La Rappresentante di Lista per il nuovo tour propone un nuovo ensemble.

Non la classica band a fare da supporto ma due polistrumentisti, Marta Cannuscio e Enrico Lupi che si integrano perfettamente nel dialogo a due voci presentano finora. Be radical! Apri la tua mente! I Quireboys sono una vera e propria leggenda dell'hard "gypsy style" rock made in UK. Attivi dalquesti sei rocker londinesi sono passati attraverso nutrite perdite e cambi di line-up, e hanno suonato di fronte a milioni di fan in tutto il mondo, grazie al successo raccolto nei primi anni '90 con l'album di debutto "A Bit Of What You Fancy".

Who are rev rev rev? Nord America. Nuovo tour con nuovo spettacolo e nuovi brani. Galliano interpreta, compone ed orchestra musica derivata dal genere "musette", in cui si mescolano, in apparenza casuale, reminiscenze swing, marcati echi di tango, www. Il femminismo quasi spregiudicato e lo spirito dinamico ed eclettico del disco lasciano comunque spazio ad una sottile ironia che accarezza tutti i brani dell'album.

Ad anticipare il nuovo ed atteso album, il brano The Road To Nowhere, Old Melody - Luigina Gaeta - Punto Di Vista (Vinyl, un fluttuare di arpeggi e di batterie dal groove aderente che ben si accoppiano con la delicata voce di Cooper, in un mood decisamente cinematografico. Per info stampa: Irene Garavaglia, Sara Testori. Martina Perri, Graziella Aniquetto, Il relativo video, in sole 24 ore dalla pubblicazione, ha ottenuto oltre mila visualizzazioni.

Al momento della pubblicazione di quest'articolo, il video diche contiene diverse parodie dei video precedenti di Salmo, ha superato quota 1. Per questo nuovo album, Salmo ha collaborato con il batterista statunitense Travis Barker, conosciuto soprattutto per essere uno dei componenti dei Blinke con l'artista torinese Victor Kwality, conosciuto principalmente per il singolo I'm a renegade.

Molte canzoni sono state prodotte dallo stesso Salmo. Travis Barker ha co-prodotto i due pezzi per i quali ha suonato. Nasce a Roma nel Dal intraprende lo studio del canto lirico e leggerocon approfondimenti nel corso degli anni sulla ricerca e la sperimentazione vocale. Per me gli Shandon degli ultimi anni erano una sofferenza, una fatica. Non riuscivo a sentire mia questa creatura, mi sforzavo stupidamente di far finta di niente, ingoiando bocconi amari, ma questa cosa andava avanti da troppo.

Sito internet: www. Nel rientra in Italia ed inizia la carriera artistica da solista. Una formazione eclettica e multiforme per storia ed approccio allo strumento oltre che per la consueta attitudine e piglio rock'n'roll che la rendono riconoscibile. Concert after concert. Who ever loves Volume e scrittore, e Marco Caldera, Johnny Cash, adores Elvis and thinks produttore, musicista e tecnico del gilgamesh.

Nuclear Blast entro fine anno. Trio campano ma Bolognesi di adozione composto dai due fratelli napoletani Luigi e Feliciano Grella e dal batterista Cristiano Delfino. Scrive liberanet gmail. Email: spaghettiadetroit hotmail. SITO: www.

Tutto ha inizio nel Gianluca Maria Sorace, leader carismatico degli Hollowblue, compone il brano "Morricone" per la propria band. Veneto, noise. Album Network w w w. Il club tour arriva dopo lo straordinario successo del tour estivo che ha visto i Subsonica protagonisti assoluti dell'estate live italiana con oltre Un regalo che la band ha voluto fare a tutti coloro che hanno condiviso l'energia dei loro concerti.

This tour will be one for the die hard metal fanatics bar none Le sue performance hanno qualcosa di straordinario. Ironico, divertente, sorprendente, singolare. Con un fantasioso utilizzo di loop station ed effettistica riesce a non far sentire la mancanza di una band vera e propria, ricreando in tempo reale un ensemble di suoni che riecheggiano quelli della batteria, di un synth, di una chitarra elettrica, persino degli archi.

Tav Falco was post modern when postmodern wasn't cool. The singer-guitarist who has collaborated with filmmaker Kenneth Anger and rockabilly pioneer Charlie Feathers, has spent most of the past two decades crafting a revisionist pop culture history - one that seamlessly fuses the aesthetics of Dean Martin and Jerry Lee Lewis". I have been listening to this stuff since his first LP Behind the Magnolia Curtain when Tav, along with The Cramps, turned a whole new generation onto the twisted pleasure of rock'n'roll.

La compagine musicale resta stabile ma per la seconda volta assistiamo ad un cambio del vocalist. The Traveller, ovvero Massimiliano Forleo, scrive canzoni. Canzoni che prendono spunto dal rock, dal folk di matrice sempre e comunque estera ed un sound d'oltremanica. Dopo i primi due album diventati un must per gli amanti del rock folk di matrice anglosassone, pubblica la prima parte della trilogia musicale Uncensored Kingdom.

The Los Angeles-based trio made their bones as purveyors of postmillennial punk, but with their third fulllength release — and Harvest Records debut — BADILLAC, they pay their debt to the supersonic 90s rock that first inspired them.

Dieci brani inediti che confermano che il progetto nato nel a Parigi e capitanato da Amaury Cambuzat ha ancora molte cose da raccontare. Nati nella zona sud-ovest di Londra, Olly Nights e Gale Paridjanian debuttano nel con la label francese Source, la stessa dei primi dischi degli Air, pubblicando 'The Optimist', un disco che ottiene una nomination ai Mercury Prize e che spiana la strada a 'Ether Song', il fortunato album delll'hit single 'Pain Killer Summer Rain ', grazie al quale andranno in tour in tutto il mondo, anche in Italia, come supporter dei Coldplay.

I Vallanzaska sono: www. Qualcuno, senza sbagliare, ha coniato il termine cantaudrone. Esce con tempistiche ideali — l'inizio dell'estate - il nuovo lavoro dei 'The Van Houtes', noti fino ad oggi al grande pubblico per la hit di successo ' It's a Beautiful Day', pezzo utilizzato nel dal colosso Mc Donald's per pubblicizzare un proprio prodotto in uno spot tv. Il disco, ottimamente confezionato, risulta originale, spensierato e rilassante, la colonna sonora ideale per un'estate calda e assolata… Nessun 'Flop' dunque per 'The Van Houtens'.

Dai bassifondi scuri partono dei beat violacei, sfrangiati dal theremin, che trovano forma nelle voci cristalline delle Varlets per raccontare storie vere, sgangherate, di insonnie ed amori nuovi.

La loro carriera inizia nelanno in cui auto producono il loro primo EP intitolato Wolf Alice. Dopo una gavetta di 3 anni fatta di live dopo live, nel pubblicano Fluffy, seguito da Bros, diventato poi il vero e proprio inno della band. Completati mixaggio e mastering LP) gli elnor studios, a cura di Mattia Stancioiu Labyrint. Data prevista di pubblicazione Sabato 8 Novembre. La straordinaria somiglianza della timbrica vocale di S Rossetti che come nessun altro, a detta di molti, riesce a ricalcare quella del giovane P Gabriel, www.

Due tour in India, due tour in Australia, ripetuti sold out in Olanda. A marzo hanno suonato per il primo Presidente nigeriano eletto democraticamente, Olusegun Obasanjo, al Royal Courts of Justice di Londra. The crazy raccoon puked it all into tracks as fresh as surf music, sets as silly as Garage and a show as crazy as grunge. And all of this, all alone. Il primo nucleo dei futuri Wishbone Ash risiede nei Torinoes, un trio formato nel dai due fratelli Martin e Glenn Turner, alle chitarre, e dal batterista Phil Hesketh.

Il gruppo si esibiva di sera nei locali con un repertorio che riprendeva i successi di artisti come Shadows, Chuck Berry, Ray Charles, Little Richard, gli Everly Brothers. I dischi pubblicati ebbero alterne fortune. Gli Wishbone Ash di Martin Turner. Fiori quel limite l'ha superato. Inoltre ha suonato per 4 volte con Don Airey,l'attuale tastierista dei Deep Purple,in concerti tributi suonando brani delle varie formazioni in cui ha militato in passato Rainbow,Whitesnake,Gary Moore,Ozzy Osbourne.

Per gli amanti dell hard rock,un appuntamento da non farsi scappare!! In seguito, comincia a farsi conoscere nei vari club della Toscana, privilegiando le serate con attitudini new wave ed elettro funk. Molte cose sono cambiate nel giornalismo musicale, e molte stanno cambiando. Nel mette su uno studio personale e comincia a sviluppare, come produttrice, un suono che rende conto della sua educazione musicale, fatta di techno old-school, funk ed elettronica.

Il suo stile affilato, minimale e ruvido, la porta ad essere prodotta da note etichette internazionali. Possiamo anche ritrovare degli echi synth di Iggy Pop, insieme ad alcune melodie dei Can.

The name Baikal comes from the words 'Bai Kyul', which translates as 'rich lake'. It is also among the clearest of all lakes, and thought to be the world's oldest at 25 million years. Baikal resides in Berlin and makes multi-layered electronic music for the heart, mind and feet.

Baikal's existence lies in the idea that the music itself, the abstract experience and the emotions it provokes should tell enough of a story to entertain you as the listener, and that the persona behind the artist is of lesser importance. I Bob Moses arrivano in Italia, con il loro album di debutto, per due date imperdibili: il 9 marzo al Locomotiv Club di Bologna e il 10 marzo al Quirinetta di Roma. Una serie di live show di artisti considerati gemme del panorama musicale internazionale in Italia.

I Bob Moses, grazie ai suoni ricercati ed ai testi profondi, sono stati capaci di convincere sia i puristi del genere che il pubblico non abituato alla musica elettronica. I componenti del gruppo, Tom Howie e Jimmy Vallance, infatti sono il mix perfetto tra chitarra, ritmi che richiamano la deep house e la voce ipnotica di Jimmy.

Un disco di debutto che suona perfetto sia in cuffia che live! With a sound that has seen steady development from frenzied banger to subtle, inventive techno, they have garnered huge support from the reigning heavyweights of electronic music, including Richie Hawtin, The Chemical Brothers, Marcel Dettmann, Michael Mayer, Sven Vath, Chris Liebing, Boys Noize and Martin Gore.

Increasingly versatile as DJs, Clouds skilfully incorporate influences that range from powerful, big-room techno, UK bass music, electro, and house. Boo Williams is a second generation house producer from Chicago.

Ebbene, lo sci-fi ha sempre avuto un suo immaginario e, come ogni immaginario che si rispetti, cammina sempre a braccetto con una propria musica. Veramente ben riuscito il dubplate di Dillon Francis ft. Da subito il suo stile e' stato caratteristico, fatto di "groove e bassi" mescolati con tagli vocali seducenti. Shortly, his first EP is going to be released on Tenax Recordings!!! Nel rilascia il suo primo singolo, Knee Deep, per la Trax Records.

This in mind, you could say that Lars Dales and Maarten Smeets' calling themselves Detroit Swindle has the virtue of honesty, if it's not just a joke. For if you weren't aware that early singles like 's Guess What were the work of two blokes from Amsterdam, you could easily think they were the output of Derrick Carter, Kenny Dope or any of the other American artists the duo obviously revere.

Due fratelli di South London, amanti di musica elettronica soul e funky, ma soprattutto giovanissimi; rispettivamente 18 e 20 anni. Serve altro? Ha iniziato quando ancora non c'erano ne' mixer ne' cuffia!

Fondamentali quei suoni per moltissimi top djs che adesso ricordano come veri e propri maestri coloro i quali furono i primi, ovvero: Daniele Baldelli e Claudio Rispoli aka Mozart. Prima degli anni settanta non esisteva la discoteca.

Nelle "sale da ballo" regnava la musica dal vivo. Successivamente, si iniziarono a ballare i dischi, in alternativa o come pausa musicale delle orchestre. Dopo aver lavorato in piccoli locali della sua provincia approda alla consolle del Cocorico' dove tuttora e' Resident DJ al Titilla Prive', ormai da moltissimi anni. Per tutta l'estate Ralf e' stato resident a Il Muretto del Lido di Jesolo, perpetrando una tradizione nata nele sara' accompagnato da Ricky Montanari.

Amo la schiacciata alla cipolla, la bruschetta con l'olio buono, le tagliatelle con pomodoro e basilico. Adoro il Portogallo e Milano mi mette l'ansia.

Non sopporto le "famigliole" e Gigi Sabani, mi piace la gente schietta, detesto le comitive e quelli che parlano sempre di se'. Amo le donne, il mio letto e Capocavallo. Non mi piace Old Melody - Luigina Gaeta - Punto Di Vista (Vinyl e ricevere consigli. Vorrei sposare Anna Galliena o Uma Thurman. La musica mi ha salvato la vita. Dozzy ha sviluppato un forte seguito grazie al suo "tripping" distintivo e ad un approccio ipnotico alla techno.

Da sempre attento agli studi ed alla musica, nel Donato ha ottenuto il dottorato in Scienze Politiche e portato la sua passione per la musica a livello professionista.

Attualmente risiede a Roma e si occupa della sua etichetta cult Aquaplano con il suo amico Nuel Donato. Conoscendosi sin da piccoli, i tre iniziano a creare diversi tipi di musica usando microfoni, chitarre e percussioni in un seminterrato buio, sporco e disordinato.

La loro passione per lunghe sessioni di vinyl DJ set li porta ad avviare i party chiamati Machine Vibes. Florian Kupfer su Technicolour? Il producer di casa L. Quella di stili e di razze, culture, sapori, odori e musiche provenienti da ogni epoca e parte del mondo.

Since child, thanks to the multitude of records of his parents, Emiliano began to pay special attention to what he heard. His earlier influences come from the South American and jazzy rhythms listened by his father and from the rock and post punk records of his mother. Then Turin, his city, made the rest.

When he was sixteen, he went with his friends to a rave party for the first time and he was entranced by it. Discovering the magic that arise from a multitude of people dancing the same rhythms in an open space shocked him and made him decide that from that moment on he should be part of it. Debutta ufficialmente nel con ABC assieme a Herman Medrano alias Uno, nel collabora con alcuni artisti come nel caso di Colpi in aria, insieme a Mistaman.

Pubblica l'album 60 Hz nelcon etichetta Vibrarecords. Barefoot dance pioneer, Hunee has been colouring the city with his enthusiasm for life over the past decade.

Jamie Woon classecresce nella periferia di Londra, a New Malden. A 15 anni inizia a suonare e a comporre canzoni, lasciandosi influenzare, prima, dal Britpop, poi dalla musica soul che rimane uno dei suoi tratti distintivi. Noi, ancora non contenti, andammo a stuzzicarli. Il dibattito era anche quello, devi essere pacifista, bravo e punk, in poche parole.

Devo fare il parallelo con il presente. Comun- que mica li puoi far diventare tutti punk Che credi? Conferenziere militante, cantasto- rie di movimento, appassionato surfista delle controculture, i suoi racconti frattalici sono biglietti di andata e ritorno per un viaggio psichedelico. Chi mi conosce sa che di solito so- no sempre precisino. Infatti avevo de- ciso di venire qua, come ho fatto in tante situazioni, per parlare del punk inglese Invece ci sono andato ed ero veramente soddisfatto, felice Una cosa che non mi succede.

E mi sono detto, no, il punk inglese nooh! Non nasco con il punk. In un carne- vale a scuola, facevo la prima, mi ero mascherato da punk, avevo provato Il giorno della morte dei compagni della Baader-Meinhof ci fu una manifestazione alla Sapienza. La testa stava per uscire nel piazzale, vedevo tutta la gente sui lati che tirava fuori delle bottiglie e le imbustava Botti da tutte le parti Non sape- vo manco la strada per tornare a casa Le seguii, e meno male che sapevano la strada per darsi Sopravvissuto la prima volta, poi vai tranquillo In quel momento mi sentii grande Non sono mai riuscito a prendere sonno la notte e quindi fin da bambino dovevo uscire sempre, soprat- tutto alla sera Ero abbastanza bravo a fare il portoghese.

Entravo a Guccini, entravo ai Roxy Music, entravo ai Ramones ed ero andato anche al concerto dei Devo A Roma non li conosce- va ancora nessuno O i Clash Roberto Bloody Riot Da piccolino il Duka era un tipo incredibile Che sei, della Il Duka Dicevo.

Mi ricordo i Bloody Riot, i Cani da Pesaro e parecchi altri gruppi Una scena di quelle Clipper, anfibi, chiodi e la busta con le fave e il pecorino per la gita Durava tutto il giorno, dal primo pomeriggio. Quindi va dato grosso valore a queste piccole esperienze, dai gruppi come i Bloody Riot ai collettivi dei compagni di Centocel- le Penso anche ad altre situazioni come quella di villa Ada Io e lui ci sia- mo conosciuti proprio a villa Ada che era una sorta di pre-TAZ I rari tentativi erano durati sempre pochi giorni, poi la polizia arrivava e ti sgomberava subito, il clima era completamente diver- so Diciamo che il grafico del movimento romano dopo una caduta a picco si era iniziato a riprendere Li riconoscevi tutti, a naso.

Comunque in quei tempi eravamo cresciuti vertiginosamente di numero La Sapienza di Roma era diventata una cittadella sociale, con tutte quante le palazzine oc- cupate, il sabato era il massimo In breve diventammo la maggioranza Per esempio, il simbolo della Pantera Azzanna- to nessuno, morso nessuno Quel simbolo lo portammo noi da Milano Quando me ne resi conto balzai al volo, di cor- sa, per prenderlo Il giorno dopo tutti i giornalisti avevano trovato il loro sim- bolo Eravamo molto contenti di tutte queste concatenazioni Secondo me a quel punto i centri sociali riuscirono, partendo da una piccola minoranza, a influenzare i linguaggi e i comportamenti di una moltitudine Sempre pieno di gente Insomma, in molti si erano accorti, e non solo a sinistra, che portavamo dei contenuti, a volte anche innovativi Delle sperimentazioni condivisibili Ce ne sono tanti, ognuno se lo fa come gli pare Vi siete mai chiesti chi ha portato la riflessione sulle nuove tec- nologie in questo cazzo di paese?

Sono state le persone che venivano dai centri sociali e quindi, come abbiamo visto, dal punk. Chiome rosse e bianche, azzurre e nere o viola e verdi schizzavano via dal viso e dai suoi vestiti autoprodotti da ur- lo punk La brillante memoria di Lavinia, che non ha mai smesso di esercitare, potrebbe incantarci per ore. A sedici anni sentivo di non avere spazio. Ero depressa e insofferente, assorbita dalle letture, fortemente astratta.

Laura, mia madre, faceva teatro di ricerca; Antonin Artaud, Li- ving Theatre e John Cage erano parte della vita quotidiana. Il grup- po era il Play Studio e il regista, suo compagno e mio maestro di vita, si chiamava Arturo Morfino. Potevo avere una stanza che non avrei pagato senza essere ospite di nessuno! Non immaginavo minimamente che genere di posto fosse.

Era il Capelli azzurro cielo! Merenwijk fu la mia rivoluzione culturale. In alcuni casi, purtroppo, ci riuscirono anche Ad Am. Suonavano sui palchi del Paradiso e del Melkweg, ma anche in quelli autogestiti delle case occupate, nei par- chi e nei coffeeshop. La scena musicale coincideva con il movimento punk anarchico. Quan- do si sapeva di un concerto, si partiva con qualche amico. Il giorno seguente ci vedeva ancora in cammino, per dargli supporto nella data successiva: altra casa occupata, altro pal- co.

Una volta entrata nei Contropotere i ruoli si invertirono, ma la sostanza rimase la stessa. Un andirivieni di punk da tutto il mondo. Non si era mai soli. Divenimmo in- separabili. Sul palco il gruppo inglese venne presentato da Red Ron- nie. Con mia sorella Alessandra attualmente mamma di Giulia e attriceMaurizio e Plasma, si frequentava lo XZ, il primo punk club di Napoli. Lorenzo, Ivo, Paola D.

Firenze e Roma si risvegliarono successivamente. Ricordo le riunioni, dove iniziavamo a pensare in maniera organizzata La didattica del movimento anarchico. Intanto la scena sbocciava anche a Napoli. Irriconoscibili, qua- si heavy metal, con la voce di Cal, stridula come quella dei Kiss! I Discharge erano il primo gruppo che avevo visto, avevo consumato i loro dischi Due mesi prima il batterista Alessandro Iovine, detto Acciuga, era finito sotto un camion. Fra le cose peggiori che abbia mai vissuto.

In qualche modo il sogno, per come era stato innocente- mente vissuto, era finito, ma gli incontri al Louise Michel continua- rono. Nacque il collettivo Microcellulazione. In- fine andai a vivere con i Contropotere nel quartiere Stella. Una gran- de casa, con sala prove, laboratorio e diverse camere dove abitavamo in tanti.

La casa si chiamava La Stella e noi eravamo lo Starteam. Insomma, come formichine operose avevamo finalmente creato i presupposti per oc- cupare anche a Napoli. Abbiamo lavorato come dei pazzi per rimetterlo a posto. Era situato nei pressi del rione Traiano, un quartiere difficile, ostico.

Ogni cosa vive la sua genesi. Ora lavoro per produ- zioni cinematografiche e televisive e mi occupo di casting con mia sorella Marita. Vado spesso a Granada, in Andalucia, e a Madrid.

I punk li avevo visti in televisione, come molti della mia generazione. Comunque nei tardi anni Settanta so- no stato uno spettatore curioso, non certo un protagonista. A Berlino trovai i sogni o forse i deliri che avevo co- vato a lungo a Napoli senza poterli minimamente realizzare. Questi sei pezzi incisi su audiocassetta, registrati in presa diretta in sala pro- ve, furono diffusi in maniera sorprendente in tutta Italia e in breve venimmo chiamati per diversi concerti, tutti pienissimi di gente.

Una cosa che certo non immaginavamo. Avevamo una certa forza, un grosso gruppo di amici che ci seguiva facendo chilometri e chilometri per stare con noi. Eravamo nomadi, forse tra i primi traveller, creavamo situazioni come in una sorta di pre-tribe, sul genere di quelle che anni dopo faranno esplodere la stagione dei rave illegali.

Avevamo percorso, senza saperlo, quelle tappe teoriche che poi si ritroveranno nel libro scritto da Hakim Bey, Taz, le zone tempo- raneamente autonome. Mezza Bologna poteva vederci! Il titolo era: Nessuna speranza, nessuna paura. Fu una sfida Ci bastarono un paio di riunioni per capire che un bel gruppo di persone era de- terminato e convinto.

Una marea di personaggi che avevamo conosciuto dappertutto, da Berli- no, dalla California e naturalmente da tutto il Sud Italia, ci venivano a trovare regolarmente. Al- la Stella si progettava, al Tienamment si provavano i progetti e quelli che funzionavano si producevano insieme. Gli atti- visti avevano occupato una piazza davanti al loro centro per fare una manifestazione-concerto. Arrivarono una cifra di celerini e carabi- nieri che circondarono il piazzale tentando di interrompere il con- certo.

In questo senso, lunga vita al punk e LP) contropotere! Cerco tiempo e Corto circuito sono due dischi mol- to popolari che insieme hanno venduto quasi Le cose importanti rispetto al mio incontro con il punk sono essen- zialmente due. La prima fu un colloquio con un punk in persona Frequentavo il Labriola, un liceo scientifico che allora era in agitazio- ne per ottenere i caloriferi.

Quel giorno stavamo insieme, seduti in strada a bere una birra. Siamo noi che abbiamo schifo di lui e. Ero stato invitato a una festa in maschera e che avevo fatto? Soprattutto mi resi conto che i rimbambiti maniaci del- la griffe, vestiti con i Moncler e le Timberland, mi osservavano con un senso di disgusto mai visto prima, li colpivo come un cazzotto in faccia Mi appassionai al limite della pazzia Facevo degli esperi- menti per forzare al massimo il rapporto tra musica ed espressione politica.

Insomma, mi ero imposto come deejay. Un brivido generale Erano gli Onda Rossa Posse In quel momento ho capito tutto Dunque la Giungla, il centro sociale, forse il primo occu- pato in Italia agli inizi degli anni Ottanta.

Enzo ha voluto do- narla, nella sua versione integrale, al progetto di Lumi di punk. La memoria vacilla, e falsifica. Mi risulta dav- vero difficile, dopo tanti anni e tante pinte, scindere le schegge mnemoniche della mia adolescenza dal flusso immaginario condivi- so.

Nel avevo dieci anni. Nel dodici: feste delle medie. Ma ero nel Sud del Sud dei santi, lento e meridiano Per tacere dei vestiti originali, dei badge, delle borchie, dei crazy colour, delle creeper.

Il bastardo. O un futuro passato: una dimensione virtuale, parallela. Onore a Tani Tiberino, oggi reporter, che esibiva anzitempo connotati up to date. Lasciando tutto. In treno.

Quattro cose buttate nella sacca e la moquettosa stanzaccia a Penywern Road — in quel microlavandino Armitage Shanks la mia prima decolorazio- ne. Vidi tutta la Londra che un comune mortale non avrebbe potuto vedere. O la prima: home is where the heart is. Gli Exploited li avrei ritrovati un anno dopo a Bologna, nei camerini condivisi e sul palco del secondo Festival Rock, al palaz- zetto.

Una velenosa bolgia. Ma torniamo agli inizi. Roba del genere, insomma. Magari strappata a qualche fur- betta instant-compilation nostrana. La scovavo confusa perfino tra i negozi in via Sparano, il tinello commerciale del centro, quella roba. Stesse insegne. Stesse merci. Stessi prezzi. Stesse facce. Di cazzo. Entravi in questi negozi. I 45 giri da hit parade sul bancone. Non vedevo ancora altri alieni per le strade.

Le copertine degli elleppi. Grandi, tattili. Quella al neon dei pri- mi Ultravox. Il blue apribile dei Ramones dal vivo. La schiuma dei Damned. I Devo mongoloidi. Lo sgocciolamento ematico dei Suici- de. Il ratto degli Stranglers. E soprattutto il giallo acido, il rosa shocking, il lettering minatorio di Never Mind the Bollocks. Roba forte. Da sexy-shop. Una sniffata di vinile. Me la sparavo in solitaria nel cuffione Koss.

A occhi chiusi. Al buio. In salotto. Fuori, la famiglia. Di merda. I fasci, i compagni, le menate. La madama.

Prendevo mazzate da tutti. Poi andavo alle feste di classe, le feste delle medie, appunto, e do- vevo mediare tra un Patrick Hernandez, un Boney M. Pas pas pas. Volevo altro. Meno male che arrivavano anche i miei Kraftwerk in classifica.

Ma almeno potevi ballare su The Ro- bots o The Model, fingendoti giunture meccaniche, falangi da auto- ma e sguardi cibernetici. E insegno a scuola: lettere al liceo artistico. Ai kids di una Bari senza tea- tro e concerti, e sempre meno vivibile. A parte le fashion victim dei periodici revival: cloni perfetti della mia compagnia di un quarto di secolo fa, seduti tra i banchi di fronte a me, che mi chiedono di masterizzargli i Buzz- cocks o i Crass.

Si fottessero. Io vado in Inghilterra, ai festival rock. A ognuno il suo. A ognuno il suo tempo. E le conquiste conquistate. Le fiamme del Petruzzelli, a fine aprileerano quelle della guer- riglia urbana esplosa attorno al teatro per un concerto di Pino Danie- le. Molotov, cariche, lacrimogeni, sfondamenti. Persino Jo Squillo, ormai senza kandeggio e sbeffeggiata dal contingente punk delle orecchiette.

Topi notturni e chiassosi ai piedi del Palazzo. Si unirono anche quelli di Poggiofranco, quartiere chic residen- ziale. Andrea, Stefano, Maurizio, il nostro Diego. Carini e vuoti. Cu- ratissimi nel look. Generation X. Piacevano alle fighette delle suore in cerca di trasgressione. Tre metri sopra al cazzo. Entrava in scena solo per gli ultimi due pezzi.

Chiudeva con una delirante e autolesionistica I Feel Alright degli Stooges dimenan- dosi tra il pubblico. Nella torrida estate che segue, i Wogs si sciolgono.

Non so suonare: canto, detto le istruzioni. Nascono gli Skizo. Giugno Sotto braccio ho il Metal Box dei PIL, ma qui, nella provincia italiana, punk e postpunk si confondono ancora indistinti. Coi punk. Qualche birra davanti al Bibo Bar. Plegine, ponderal, anestesolo. Poi una punk girl mi ospita. I suoi sono in vacanza. Dormo nella stanza del fratellino con un Mazinga. Mangio patatine e parlo poco.

Massimo mi taglia i capelli. Una passata di sa- ponetta Fa. Siamo pronti. Gli Skizo: Bari. Se ne accorgono quelli di Radio Rai Tre — Un certo discorso di Carlo Infante — che vengono a registrare un lungo reportage.

E persino quelli di un neonato, semisconosciuto ma dila- gante Canale 5. Ma torniamo ai miei Skizo. Poche settimane chiusi in uno scalcinato buco al cimitero, intonaco cascante e una malmessa presa elettrica, e mettiamo su un repertorio. No solution. Si apre quindi il secondo atto. Si aggiungono altre percussioni, con Mimmo Grasso oggi farmaci- stae marchingegni elettronici, come la nuova drum-machine Ro- land Manlio Capaldi, oggi mio collega al liceo artistico, subentra al mana- ger Veronico.

Tra gli ospiti i Noia, vincitori della prima edizione, e i turbolenti Exploited. Arriva- ti in finalissima, ci tocca aprire la serata proprio con gli Exploited.

Wattie esagita la cresta e parlotta con Pie- rangelo e Max dei Last Call. Loro, i punk nostrani, stasera non suo- nano, eliminati da una giuria orientata alle pose della new wave emergente.

Tocca a noi quindi salire per la finalissima sul palco. Fa caldo, molto caldo. La nostra performance, come testimoniano i giornali del tempo, stordisce. Erano convenuti a Bolo- gna molti LP) e skinhead per questa sua unica data italiana. Nutrita la presenza dei Centocelle City Rockers. Basano le elucubrazioni sui rit- mi scomposti dei due percussionisti. Ricordano a volte i DNA, forse per il sound spoglio. Momenti bruciati si alternano ad attimi di stasi. Red Ronnie ci vuole a tutti i co- sti in un doppio album con rari inediti dei Throbbing Gristle e grup- pi italiani vicini alla band di culto: Mission is Terminated.

Un titolo, una premonizione. Sulla copertina, dise- gnata da Bonvi, un Karol Wojtyla incoronato di spine sullo sfondo di una parata nazista. Non fu la nostra prova migliore. Ulteriori progetti prevedevano la registrazione di un album e nuovi scenari, aperti alla sperimenta- zione, al teatro e alle ricerche sulla fonazione. Gli anni Ottanta stavano proprio cominciando.

Davide intraprende lo studio del violoncello. Io scrivo le mie prime poesie Bari, settembreun affollato tendone da circo alla pineta di San Francesco. La fine. E oggi? Oggi, non so. Ma dopo? Quello che mi succedeva intorno, invece, gli anni Ottanta, voglio dire, ma anche le creste, i chiodi borchiati, gli atteggiamenti parami- litari della seconda ondata, mi puzzavano tanto di uniforme Vi assistevo dai bordi, con sentimenti contra- stanti nei confronti di persone con le quali avevo condiviso momenti fondativi di quella storia.

Si improvvisa uno sgangherato corteo alcolico dalla stazione alla periferia. La mattina dopo il concerto, qualcuno spara contro il centro sociale. Sono i sicari dei boss di zona, disturbati nella loro neomelodica quie- te. A Bari, spazzata la Giungla, resta il deserto. Intorno, una brigata di reietti assortiti: valga per tutti Honduras, punk di colore con cresta permanentata giallognola, acume da quartiere e lingua lesta.

Una fu- ria multiculturale. La prima occupazione, breve e simbolica, fu al dismesso gazome- tro. Il nome gira per la nazio- ne. Uno sgombero sui generis, tipicamente meridionale. Seguirono precari tentativi di occupare la Ferrero o un vecchio centro di igiene mentale, in quar- tieri semiperiferici. Finivano molte cose. Il gioco di date mi riporta a dieci anni dopo. Molte cose saranno cam- biate. Per chi resta. Sono a casa, a Bari. Mi arriva una telefonata. Forse le parole che ho inanellato non dicono nulla a chi quelle persone non ha conosciuto, davvero.

Tornato da tempo a Roma, era a Bari per le sue squattrinate vacanze. Ci se- demmo su una panchina del lungomare. Negli ultimi anni si era appartato, dopo una crisi mistica non so quanto istrionica, patologica o profonda, che lo aveva portato, ca- pelli lunghi e tunica, a seminare sermoni biblici suburbani. Qualcosa sanguinava dentro. Non potevamo farci niente. Di lui resta un libro postumo di liriche e disegni punk pubblicato nel dalla Ila Palma di Palermo: Barricati dentro.

No, niente telefono, quella volta ero al pub, di sera, quan- do la voce si sparse. Chi, Pierangelo Pierangelo? Sulla strada, sbalzato e travolto dal suo furgone di lavoro, fuori controllo.

Pierangelo, mio coetaneo, era stato il volto umano e popolare, semplice e diretto della storia che ho raccontato. Sin dagli inizi. Coi suoi sgangherati Undernoise, nel un nome un programma. We have got no choice! Con- servava in un cartone, ma soprattutto in lui, le memorie dettagliate della storia che ho raccontato. A lui devo parte dei miei ricordi. Merita un cic- chetto di Jack, qui, Pierangelo. Ma ora basta, la faccenda prende una piega lagrimosa.

Per noi che siamo qui. La missione continua. Mi piace chiudere questa mia memoria con la trascrizione integrale di quella chiacchierata. Autunno Serata punk, ma i dischi punk erano ancora pochi e cortissimi e allora via con tonnellate di reggae e massicce dosi di dub. Lo abbiamo raggiunto nella sua casa di Notting Hill.

La gen- te deve capire che non si tratta solo di musica. Quale altro anno segneresti in rosso nella tua memoria? Lo sviluppo sociale dei neri tra i bianchi in Inghilterra avveniva in modo diverso che in America. Girando Punk: Attitude hai riascoltato, hai rivisto vecchie facce. Ma se sei brillante, sono solo gradini per diventare una persona completa. Stepping stones. Non puoi restare intrappolato nei costumi o nella musica catalogata: devi usarli per restare aperto.

Molti invece sono rimasti incollati a spille da balia, chitarre sparate, moicani. Ha sempre guardato avanti. Chi vale, lo fa ancora oggi. Un processo in movimento: non una moda o un trend. La stessa cosa afferma Simon Reynolds nel suo libro sul postpunk, ana- lizzando le evoluzioni creative della nuova onda. John sistematicamente offendeva i curiosi, i fan noiosi che ogni giorno erano fuori. Tutti noi lo facevamo. Era molto divertente: gente diversa con droghe diverse.

Una situazione davvero surreale, comica, a modo suo. Non lo capisco proprio. Non capisco questi kids che guardano in- dietro. Mentre abbiamo disperatamente bisogno di andare avanti, di trovare il punk di oggi. Trovare il punk oggi? Non sto parlando solo di band. Non occorre mettere su una band: puoi benissimo essere un inse- gnante punk rock! Non sempre. O non per tutti. Pensa ai muri di chitarre dei Sex Pistols o a Sandinista.

Un sacco di ragazzi bianchi, inglesi o americani, parlano il linguaggio giamaicano. Insomma, la musica ci riporta ancora alle radici comuni? Il reggae derivava dalle radici musicali folk africane. Per finire, a cosa stai lavorando? Tanti artisti diversi sono stati influenzati da Sun Ra. Poi ho in progetto un film sui primi Jam. Ai nostri tempi disprezzavamo quella roba da fot- tuti mods Ed erano solo dei ragazzini! Lui e la sua amica Rosso Veleno erano gli unici a indossare i pazzeschi vestiti del negozio londinese Seditionaries e a quei tempi sembravano proprio degli alieni.

Eravamo fan di Lou Reed Il nostro primo gruppo punk, i Jumpers. Il punk per quelli del Mls era una minaccia. Gli attivisti. Ci fu una scarica di adrenalina collettiva, i ragazzi. Le cose importanti rispetto al mio incontro con il punk sono essenzialmente. Dal momento in cui ho deciso.

In un quartiere di Napoli, il Vomero. Facevo degli esperimenti. Don Letts, il deejay giamaicano amico di John Lydon. Enzo ha voluto donarla. Nel avevo di eci anni. Nel do di ci: feste delle me di e. Santa Esmeralda. E le file di 33 giri, cassette e stereo 8 or di nate per. In un negozio di di scomusic di importazione per logorroici di scjockey. Poi andavo alle feste di classe, le feste delle me di e, appunto, e dovevo. E insegno a scuola: lettere al liceo artistico. Ai kids di una Bari senza teatro.

Pippo Lerario, Bat-barista, Spiri di one e quin di un giovanissimo. Io, quin di cenne, troppo tar di. Giugno Con un giro in autostop che da Bari, via sta di o di.

Metal Box dei PIL, ma qui, nella provincia italiana, punk e post punk. Poi una punk girl mi ospita. I suoi sono in. Massimo mi taglia i capelli. Una passata di saponetta. Gli Skizo: Bari. Dopo gli embrionali. Lobotomy poi Art of Waiting, di Fabrizio Testini — oggi autore televisivo. Se ne accorgono quelli di Ra di o Rai Tre — Un. E persino quelli di un neonato, semisconosciuto ma di lagante. Siamo in se di ci band: tra queste i Lux Fero di. Italia, calano a Bari, col truffal di no biglietto ferroviario falsificato, al.

Sono i sicari dei boss di zona, di sturbati nella loro neomelo di ca quiete. Seguirono precari tentativi di. A di stanza di un anno abbiamo riaperto le. Molte cose saranno cambiate. E questa. Di lui resta un libro postumo di liriche e di segni punk pubblicato. A lui devo parte dei miei ricor di.

Merita un cicchetto. Serata punkma i di schi punk erano ancora pochi. Lo abbiamo. La gente. Stepping stones. La stessa cosa afferma Simon Reynolds nel suo libro sul post punkanalizzando. Post punk A proposito di post punkfrequentavi la casa di Lydon a Gunter Grove. Chi era su, chi. Mentre abbiamo di speratamente bisogno di. Non mi interessa vedere. Non sempre. O non per tutti. Pensa ai muri di chitarre dei Sex Pistols o a. La tra di zione di gente bianca che ha appreso dalla musica nera per.

La di fferenza con il legame punk -reggae. Eravamo fan di Lou Reed Purtroppo Clau di o e suoi soci proponevano. Loro furono molto di sponibili. Il Vi di con fu un. Avevo venticinque anni, ero un postesistenzialista. Di punk italiano, Virus, Antigenesi e simili Cristina ha parlato in pubblico. Per me fu come di re:. Parliamo di. Una storia di di vertimento infinito e musica. Stasera vedo tutti i miei fratelli di Pergola Move.

Molti lo fanno, lo vedo quoti di anamente. Il suo intervento. Ricordo il Vivaio, il parchetto. Cominciamo ad andare, an di amo, an di amo a. Avevo se di ci anni quando decisi di prendere. Ci riunivamo per di scutere come reagire Avevamo deciso di. Daniela e Manuela alla voce, Cristina al basso, Clau di na. Nel corso degli anni ho avuto tre figli splen di di. Nonostante tutto. Diventare una.

Per fortuna avevo conosciuto gli In di gesti. Uno splen di do palazzo inizio secolo con giar di no, in passato. Strumenti da tortura me di ca di sseminati nei sotterranei.

Allora le di rettive. Mangiatore di azuki, agitatore teatrale, cultore di thai boxe, insegnante. Era cominciato. Avevo solo. La musica, le punk zine, le manifestazioni di di verso tipo. A parte. Inoltre avevamo incontrato. Stavamo in una casa occupata. Da allora so di aver. Una sera. Glezos dei Mittageisen, una delle prime punk band di Milano, una. Suoni ultra di storti di band tipo Other Side o stonati e. Merito riconosciuto quin di a Sorge, Ba di no e Riva per i loro report.

Proprio sulle pagine di. Wretched, era di ventato un vero e proprio punto di riferimento per. Olanda, Germania e persino Polonia. Sarebbe ad di rittura di venuto una carta di presentazione:. Entrai in. Non si di stingueva il suono di uno strumento da un. Nel frattempo Cesare, uno dei primi punk di Milano e vecchia. Un inconfon di bile profumo di essenze alla fragola o alla vaniglia precedeva.

I beat, gli hippy, i punki neopsichedelici e i. Qualche anno dopo, nel nostro paese, ma. Un cocktail non. A partire. I punka di fferenza delle esperienze di natura collettiva che avevano. Facevo parte di in un centro di documentazione. Insieme decidemmo di organizzare una festa. Flaco ha partecipato alla data di Lumi di.

Quin di gli abbiamo chiesto di provare a elaborare la sbobinata. Io suono nei Punkreas, sono arrivato sulla scena punk di eci anni dopo.

Ebbene, il mio gruppo si. Da un lato la concettualizzazione di una. Blu, la Marcia di Radetzky e la mitica Pasta e Fagioli. Le prove si facevano. Baby, I Love You?

Intanto decisi di mollare. Il punk sembrava una cosa ormai. Registrazione e mix in do di ci ore totali, in uno stu di o. Registrato al centro sociale Kinesis. Decine di di schi autoprodotti che mi hanno. Uno stile di vita. Dopo anni trascorsi sulle strade di tutta Europa al volante di furgoni.

Una volta al giorno ascoltavo almeno un di. Stu di avo fisioterapia a Torino; sui muri circostanti il collegio universitario. Timi diriuscimmo a chiedere ai virusiani di poter suonare Ci misero in un appartamento di trecento. Migliaia e migliaia. La polizia caricava i compagni, i festaioli, i pogatori.

Franti Acqua di luna e il loro secondo Lp Il giar di no delle 15 pietre, e. La scelta dei di schi e dei gruppi avveniva in base ai rapporti di. Un percorso avventuroso. Con i miei studenti applico un metodo di stu di o orizzontale. Nove anni di massacranti tour in giro per il mondo, un di ci di schi. I primi tentativi dei punk torinesi alla ricerca di un posto partivano.

Eri punk Uno dei tratti fondamentali del punk per me erano i contatti imme di ati. Era un modo di di re no, i naziskin. Un altro modo possibile di. Si sperava che per. Syd, nella cella mettono un punk scozzese che pensava fosse giusto vomitare.

In una metropoli il. Quin didi cevo, ci ritroviamo a suonare in Francia. Forse era la. Gli I Refuse It! Nei negozi di di schi risultavano di sponibili lamette di cartone e. Mi ero messo in testa di utilizzare i me di a per trasfigurarne. Questo atto di coscienza. Una di queste fu una sorta di resa dei conti. La cantina di venne. Nonostante i suoi aspetti ancora nichilisti. Non che fosse accaduto niente di particolare, solo che eravamo.

Dub Band. Il reggae, a di re il vero, lo ascoltavamo da di verso tempo. Infatti, a giu di care dagli esorbitanti prezzi che le loro poche autoproduzioni. Mi spiace, ma la ritengo una scarica di cazzate e ve lo di ce uno.

Londra, come di ce il mio amico Ed di e King che ha di segnato le copertine. CCM ne avevano se di ci o di ciassette. E riba di sco che tutto questo. Allora, innanzitutto non. Betta ha organizzato centinaia di iniziative. Avevo ritrovato la voglia di lottare. Fu come rinascere:.

La sigla del nostro appartamento. Ero tornata a Pisa sconsolata e pensavo di essere davvero sola. Capii che. Era il luglio. E allora contenti. La Doda, il Tetano e. Quin dineloccupammo il Villaggio. Pci e quin di occupammo il Villaggio Aurora, che era proprio di. La spinta del primo punk sembrava esaurita ma chi di noi. Charlie, soltanto che al posto di poche decine si era di ventati centinaia. Alla sera andavo nel giro di piazza Garibal di.

Facevo colletta davanti alla mensa universitaria, vivevo di espe di enti. Una volta, a cena, si di scuteva non so di cosa. Quella volta i miei amici punk lo sistemarono e io fui finalmente liberata. Si viveva la notte. Mi misi. Insomma, mi ripresi grazie a mia figlia Jessica, che adesso ha di ciassette. Sono di ventata assistente istruttore di subacquea, ho tentato di. Il suo. Il punk. Dei relitti Si di cevano vegetariani ma mangiavano. Casa di periferia, tv accesa, tensioni mon di ali, guerre.

Amplificatori, di storsione, comunicazione, di ssenso, fuga dal. La chitarra di Marco segue le note di Warhead degli Uk. Mani che tracciano segni su un grande foglio acetato.

Un gira di schi. Interno di una ra di o, Ra di o Popolare, consolle, mixer, staffilate. Urla di sumane escono dagli altoparlanti. Occupazione ex ufficio di collocamento. Due ore di resistenza. A Imola in un ex manicomio per Ra di o Underdog. Do di cesimo. Redattore di innumerevoli. Mass gli ha impe di to di arrivare. In questo spassoso articolo che ci ha.

Vengo da un piccolo paese di campagna in provincia di La Spezia. Hendrix ecc. Lui di ceva che il punk era solo hard rock suonato male. Per anni avevo aspettato di andare al liceo e iniziare la mia carriera di.

Ero andato in compagnia di un gruppo di compaesani, tutti. Avevo con me una decina di copie di una fanzine di fantascienza. Me ne tornai. La val di Magra, negli anni a cavallo tra le due deca diera un posto.

Io e Bruno. Pietro Gori, ma quando leggevano i nostri testi erano contenti di ritrovare. Venivano da Pisa, Lucca, Livorno.

Imme di atamente centinaia di persone avevano. Venne pubblicata. Mi capita ancora di andare. Sarei di sonesto comunque se di cessi che il punk non ha lasciato. Il suo intervento era costellato di imprecazioni. Lo sbobinato era un di sastro. Alle elementari e alle me di e, pur stu di ando pochissimo, ero uno. Twist, un altro mio compagno di liceo, figlio di farmacisti che sarebbe. Tentava di vendere agli studenti la sua fanzine punk ciclostilata.

Gli di ssi che era pazzo se pensava di uscire vivo da quel locale. Il bar la sera di ventava il luogo di ritrovo dei giocatori incalliti e. In seguito si sarebbero viste persone di quartiere e bande di verse. Punk di Bologna, ma soprattutto la redazione di quattro o cinque.

Benzo decise anche di cambiare il. Quando un gran numero di punk italiani che sapevano suonare. In questo periodo. Da qui si giunse alla nascita di una. Irha, La festa finita Wretched, Libero di vivere libero di morire, Chaos produzioni 1, vari vinili. I Refuse It! Underage, Africani, marocchini, terroni, Ep Attack punk 5, vinile colorato. Stavo facendo ven di ta militante dentro il cortile del Virus — una rivista interamente.

La notte comunque per evitare campanilismi i di oti — io e Serena-gioia- di -vivere. A quel punto mi sentivo un po' a di sagio — soprattutto. Sapete quando vi alzate e avete come l'impressione di aver sognato una cosa troppo.

Quando lei se n'era andata da Linda-e. Ero veramente sod di sfatto Era una cosa inaccettabile dovevamo agire. Famo tutto, rompemo tutto, ma ce la. La gente fuori, carica di r. Fave e pecorino dal punk alla Pante. Oppure la birreria Peroni, d. Una marmaglia di squatter Lavinia.

Quando invece tornavo a Napoli, nei. I nomadi del Contropotere Bostik a. Dai wogs alla Giungla E. Ragazzini giovanissimi dai volti tr.

Lo svilup. Quanto ha contato la musica giamaic. Il pogo dei Jumpers Tiberio punk. I Righeira punk e Juliette Greco Cl. Laboratori di sovversione culturale. Rivolta interna azione collettiva P.

I Conflict avevano avuto anche pesa. Mikrania punk Mox di Crash Box, Gov. Betty mon amour Una poesia per Bett. Autono men Paolopunx Gallarate Il. Dal flicorno baritono ai Ramones Fl. Quale musica senza vita? Andrea pun. Il giro del mondo in concerti G. In Waldemar Strasse c. Nel 1. Un concentrato di adrenalina e pres. Mi rifiuto mi rifiuto mi rifiuto St.

Johnny Thunders ha ucciso Keith Ric. Mi spiace, ma la ritengo una scaric. Three Be Five Betta e Bettina fonda. Mi ricor. Moicano girl Sabrina Pisa Costa c. Credo che il nome lo invent. Non sognare, fallo! Benzo cantante. I 12 scatti di Benzo Primo. Police and thieves in bicicletta Ro. Hanno paura di me, sanno che sono p. La banda delle panchine era special. Nei testi ci mette. Appendice discografica a cura di Mo. Fall Out, Mondo criminale, Cobra Eastern Front Vol. III Live, con Ra.

Lumi di punk - AgenziaX. Un ringraziamento particolare a coloro che sono intervenuti, sia per le testimonianze sia per le immagini di apertura. Primo Moroni Capii quin di che la parola punk arrivava di rettamente dalla vita e le opere di William Burroughs. James Grauerlholz Ho sempre pensato che un punk fosse uno che lo prendeva in culo. Ogni conferenza veniva registrata, montata e rilanciata sugli schermi sparsi per il festival, e successivamente immessa in rete sul sito del festival stesso, il tutto a cura del collettivo Interact di Roma.

Il carattere insurrezionale, internazionalista ed esplicitamente anarchico ha proiettato il punk al di fuori di ogni schematizzazione artistica e temporale, esattamente come accadde per il movimento beat americano. Alcuni brani sono stati scritti appositamente partendo da colloqui e dalla lettura di altre sbobinate.

Dorme la prima notte in una cabina telefonica vicino alla Gare du Nord e dopo un paio di settimane passate a fianco dei rivoltosi decide di farsi crescere la barba.

Si sposta poi in una Londra dove la straor di naria stagione underground sta per esplodere Qualche mese dopo scoppia a Milano la bomba di Piazza Fontana Nel partecipa alla fondazione dei Collettivi Autonomi del Sud e prosegue ad agitare il mondo underground insieme ai tipi di Stampa Alternativa.

Rimane un anno e mezzo in galera nel carcere speciale di Palmi La barba comincia a ingrigirsi e i giovani punk lo soprannominano Mr Natural, il famoso personaggio barbuto dei fumetti di Crumb. Organizza moltissime iniziative di cultura libertaria e neosituazionista tra Milano, Roma e Cosenza, ma il suo viaggio non finisce qui.

Attivista nei movimenti di lotta che si sono creati anche in Italia dopo Seattle, partecipa alle manifestazioni di Napoli e di Genova nel Nel la posizione di Giancarlo viene finalmente archiviata. La memoria tra di sce e viene tra di ta, si perde il senso della ricostruzione di menticando il contesto e viceversa. Il punk si situa in uno spazio sociale e temporale preciso e non vuole accettare la scomparsa delle controculture, del loro potenziale destabilizzante e della tensione a delegittimare il potere costituito.

Le sue crescenti articolazioni consentono di raggiungere uno spettro ampio di soggetti e nuove fasce sociali. Il seguente volume contiene di verse testimonianze in tal senso. Tutto era di ventato insopportabile e insostenibile. I punk respirano la stessa aria pesante della repressione e alcuni di loro partecipano a di versi momenti conflittuali come quello contro le carceri speciali a Voghera o contro gli F a Capo Rizzuto.

Una storia orale, una poetica particolare, pratiche informali e ricchezza attitu di nale, senza mai curarsi di alcuna sistematizzazione, ma ricaratterizzando azioni e scelte ra di - 14 cali sperimentate in passato. Strumenti concreti di quel particolare modo di essere e comunicare. E pensare che il punk aveva parlato della fine dello spettacolo! In ciascuna ha riversato parole come un fiume in piena.

Punk, quin di A me di questo non frega un cazzo. Giuro, non lo sapevo. Mi ricordava il volantino in cui si parlava di lurkerismo, che era una parola inventata e si riferiva al gruppo punk dei Lurkers Non ci andava bene che ci fosse un sacco di gente coinvolta solo per un concerto, senza fare realmente parte della scena E poi ha detto una cosa bellissima.

Il concetto di di sarticolare lo Stato Purtroppo le Brigate rosse poi si sono trasformate, e qui entreremmo in una polemica molto pesante: loro malgrado, eh, loro malgrado, di vennero un perfetto strumento del conservatorismo e della repressione I Bloody Riot avevano questo logo con la stella rossa e la sigla che fa, appunto in sigla, Br A un certo punto un gruppo di militanti della Raf decide di andare in Palestina per partecipare a dei campi di addestramento alla guerriglia E poi, lo scandalo numero uno An di amo al mare a prendere il sole Si spogliano e si mettono nude a prendere il sole Succede uno scandalo allucinante, una lite furiosa, i capi del collettivo palestinese le prendono, le chiudono con guar di e armate dentro le loro tende e rimpatriano tutte e tutti in Germania Adesso non voglio parlare come Orina Fallace, questo personaggio orribile e di sgustoso Ma il potere espresso dal capitalismo occidentale e il potere espresso dalle ragioni religiose, anche islamiche, nascono dalle stesse di namiche, arrivano alle stesse conclusioni e soprattutto esprimono le stesse forme di oppressione Laura, che era la batterista del gruppo ma anche la grafica, aggiunse nel 20 calcio del mitra una fica e sulla punta ovviamente un pene sborrante, il cazzo che sborrava Ma di fianco a quel simbolo avevamo un mitra intero, lo stesso identico mitra ma non spezzato Volevamo di re che la Resistenza la stavamo facendo anche noi in quel momento, nel Negli anni Settanta, quando nacque la lotta armata, successe una certa cosa Allora che successe?

Nella destra romana, quella di Prati, di Monteverde, si creano meccanismi di emulazione molto curiosi E via di questo passo Solo che aveva un senso e una forma ovviamente di versa Allora qui il problema di venta questo Improvvisamente che cosa succede


Sitemap

Vranjanski Čoček - Duo Moderato - Igra Za Dvoje (CD, Album), Act-002 - Geraid - Memorial Voice!: Best Anthem Mix (CDr), Oh Snap - Oddioblender - 8-Bit Breakcore Action (File, MP3), Various - Album De Oro (Danzas De Puerto Rico) (Vinyl, LP, Album), 夢の中のエクスタシー, - 瘡原亘* - 言葉の滓 (CDr, Album), Freewheel Burning - Judas Priest - Defenders Of The Faith (Vinyl, LP, Album), Sal Salvador Quintet - Sal Salvador Quintet (Vinyl, LP, Album), Com Tanta Gente Passando Fome - Casseta & Planeta - The Bost Of Casseta & Planeta (CD)

8 comments

  1. Amazon MusicでLuigina GaetaのVintage Melodies (Musical Memories from the '80s) をチェック。gradsurenesripafibasrerasinte.coinfoにてストリーミング、CD、またはダウンロードでお楽しみください。.
  2. cartolina dalla vacanza. Design by Gio&Vi: News Manciano - Hotels of the world - Agriturismi Vacanze Vacanza: Vacanza Costiera Amalfitana Vacanze a Positano in hotel a prezzi economici - Music - francaise - viaggi - Musica - vocaboli voc name Agriturismo Toscana Trascorri una vacanza nella natura incontaminata della Toscana, tra Arezzo e Siena. Cartoline.
  3. "Titolo";"Autore";"OPERE" "DIARIO DI UNA SCHIAPPA";"Kinney, Jeff";88 "CIKIBOM";;66 "SHADOWHUNTERS";"Clare, Cassandra";39 "CAVALLINO E IL FIUME";"Favaro, Graziella";
  4. , Agenzia X. Ringraziamenti: A tutta la scena punk italiana. Alla Casa delle Culture di Cosenza, Cox 18, Forte Prenestino, Kinesis e tutti gli altri spazi che hanno ospitato e ospiteranno Lumi di punk. Un ringraziamento particolare a coloro che sono intervenuti, sia per le testimonianze sia per le immagini di apertura. Hanno collaborato: Caterina Grimaldi, Paoletta Nevrosi, Valentina Bugli.
  5. Entdecken Sie Vintage Melodies (Musical Memories from the '80s) von Luigina Gaeta bei Amazon Music. Werbefrei streamen oder als CD und MP3 kaufen bei gradsurenesripafibasrerasinte.coinfo
  6. Paul Mazzolini (born 18 February in Beirut, Lebanon, stage name Gazebo), is an Italian gradsurenesripafibasrerasinte.coinfo was born in Lebanon, the son of an Italian diplomat and an American singer. According to legend, he learned to play the guitar aged 10 to impress a .
  7. Con punto ristoro. Ingresso con contributo di 5 eu a sostegno dell'iniziativa. 20 feb, Ciclo Non solo pillole:"Smetti di contare le pecore".Ovvero le erbe della buona notte.A cura di"Le parole.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *